lunedì 20 giugno 2011

Condannata a 24 anni l’ex moglie di Mario Alessi

Genova - Nelle ultime ore si stanno sfiorando due processi: quello che vede imputati Raffaele Sollecito e Amanda Knox per l’omicidio di Meredith Kercher a Perugia, e quello a carico di Antonella Conserva, condannata ieri a 24 anni di reclusione dalla Corte di Bologna per il sequestro di Tommaso Onofri, il bambino di un anno e mezzo rapito e ucciso a Casalbaroncolo, vicino Parma, il 2 marzo 2006.

A legare le aule di tribunale delle due vicende c’è la figura di Mario Alessi, il manovale siciliano responsabile assieme a Salvatore Raimondi del sequestro e della morte del piccolo Tommaso. Alessi, condannato a trent’anni, è testimone nel caso Sollecito-Knox, come presunto confidente carcerario di Rudy Guede, che nel penitenziario di Viterbo gli avrebbe rivelato la verità sull’omicidio di Meredith Kercher.

Proprio da Perugia, oggi, il muratore ha parlato della condanna della sua ex moglie: «La sua condanna è giusta». Alessi ha quindi nuovamente rivendicato di «non essere l’autore materiale dell’omicidio di Tommaso Onofri».

I legali di Antonella Conserva, già condannata a 30 anni di reclusione dalla Corte d’Assise di Parma per concorso nel rapimento e della morte del bimbo come evento non voluto, ne avevano chiesto l’assoluzione.

La donna è invece uscita dall’aula bolognese con una pena ridotta di sei anni. I giudici le hanno concesso le attenuanti generiche. Antonella Conserva è stata infatti considerata dagli inquirenti come la «carceriera» del piccolo Tommaso. Secondo i giudici, la donna era parte integrante del piano e si sarebbe dovuta occupare di Tommaso Onofri per tutto il corso del sequestro.

I dubbi dei legali della Conserva, che parlano della donna come di una «vittima del pregiudizio, della calunnia, delle maldicenze, della superficialità, del “brucia la strega”», vertono sul fatto che i rapitori non avessero predisposto né alimenti né pannoloni per la custodia del piccolo Tommaso.

Come annunciato proprio dai difensori dell’ex moglie di Alessi, la vicenda terminerà il suo corso in Cassazione.


http://www.ilsecoloxix.it/p/italia/2011/06/18/AOfSDXd-condannata_alessi_moglie.shtml?hl

Nessun commento:

Posta un commento