lunedì 31 gennaio 2011

Alessandria, presentazione del libro di Vezzetti: i servizi sociali rifiutano invito

Quando si dice avere la coda di paglia... Ad Alessandria si è svolta, presso la Taglieria del Pelo (via Wagner), nell'ambito della rassegna culturale denominata librinpista, la presentazione del libro di Vittorio Vezzetti Nel nome dei figli, alla presenza dell'autore. 

La presentazione è stata curata dal neonato Centro Etico Familiare, e ha visto gli interventi di numerosi operatori del settore tra avvocati, psicologi e professionisti, introdotti dal presidente della circoscrizione Mauro Remotti.

Al dibattito, moderato da Antonio Silvani, hanno partecipato in tanti. La serata si è svolta, però, con una nota polemica da parte di chi, invece di polemizzare, probabilmente farebbe meglio ad evitare brutte figure e ad aggiornarsi.

La presentazione del libro di Vezzetti, in tal senso, sarebbe stata una ottima occasione di confronto civile anche per il CISSACA (il consorzio dei servizi sociali di Alessandria), il quale invece ha rifiutato l'invito, scrivendo che "...pur consapevoli che il libro riporta storie di vita vissuta che meritano rispetto, per i contenuti espressi e le modalità descrittive siamo spiacenti di dover declinare l'invito, in quanto non esistono i presupposti minimi per un confronto neutro, sereno, quindi scevro da pregiudizi".

Impossibile non ironizzare sull'accaduto. Il Cissaca può certamente rifiutare un invito - sebbene ciò sia moralmente discutibile, per via della delicata funzione sociale di cui esso è investito -, ma il bello è che nessuno aveva l'intenzione di "confrontarsi" con i loro rappresentanti, nè gli organizzatori avevano l'obiettivo di fare del Cissaca una vittima designata.

Evidentemente, la paura di ricevere critiche relative al proprio operato ha preso il sopravvento. Coda di paglia, appunto.

Fonte: adiantum.it

Nessun commento:

Posta un commento