domenica 24 ottobre 2010

Donne gelose e impulsive? Colpa della pillola anticoncezionale

Donne troppo gelose e possessive con i fidanzati o i mariti? Non dipende da loro, ma dagli estrogeni assunti con la pillola anticoncezionale. Questo quanto emerge da un recente studio della Stirling University, secondo il quale la pillola potrebbe avere riflessi negativi sul comportamento femminile e favorire la comparsa di gelosia e possessività.

Nella ricerca scozzeze, pubblicata sulla rivistaPersonality and Individual Differences”, gli esperti puntano il dito, in particolare, contro le pillole con il maggiore contenuto di estrogeni,  gli ormoni più pericolosi per la stabilità del rapporto di coppia: maggiore è la dose di estrogeni nel contraccettivo, maggiore è la probabilità di una donna di diventare sospettosa e ossessionata dai comportamenti del partner. Stesso effetto, invece, non si verifica se le pillole hanno livelli elevati di un altro ormone, il progesterone.

I ricercatori hanno sottoposto 275 donne tra i 17 e i 35 anni che facevano uso di pillola anticoncezionale da almeno tre mesi a una serie di domande volte a misurare l'attendibilità dei loro partner. Monitorate le emozioni e le reazioni nei confronti del partner, in particolari situazioni limite per la vita di coppia, confrontate le stesse tra le done che utilizzano la pillola anticoncezionale e quelle che non ne fanno uso, il quadro è stato chiaro: le più gelose e possessive sono le donne che utilizzano il contraccettivo orale. Paragonando le risposte delle volontarie con il marchio di pillola utilizzato, i ricercatori sono riusciti a determinare un legame tra la gelosia e il livello di estrogeni assunti artificialmente. «Sembra che le donne e forse le stesse ditte farmaceutiche, non siano del tutto consapevoli dei potenziali effetti psicologici associati alla pillola e in particolare alla scelta di un particolare marchio», spiega Craig Roberts, autore dello studio.

Una sola piccola pillola ha il potere di sconvolgere il carattere di una donna o di accentuarne alcuni tratti della personalità? Forse, o, almeno così sembrerebbe dalla ricerca, che evidenzia effetti collaterali inaspettati del farmaco.

Adriana Ruggeri

[Fonte newnotizie.it]

Nessun commento:

Posta un commento